icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Meghan e Harry: l'ira della regina, la mediazione di Carlo, la rassegnazione di William

Ore di lavoro a Buckingham Palace per uscire dalla crisi all'ombra della Corona

«Ho protetto mio fratello per tutta la vita e non posso più farlo... Ormai siamo entità separate». Queste sono le parole che William avrebbe pronunciato e che sono state riprese domenica dal Sunday Times. «Tutto ciò che possiamo fare e tutto ciò che posso fare - avrebbe continuano il fratello di Harry - è cercare di supportarli e sperare che arrivi il momento in cui staremo di nuovo tutti dalla stessa parte. Voglio che tutti giochino nel nostro team». Tutto questo il giorno prima della convocazione del vertice d'emergenza convocato dalla regina Elisabetta II, che si terrà appunto quest'oggi. Sul piatto c'è tanto, ma - soprattutto - c'è anche la crisi della famiglia più popolare al mondo, una crisi sbandierata ormai ai quattro venti. E i panni sporchi, mai come in questo caso, verranno lavati sì in casa, ma paradossalmente dinanzi gli occhi di tutto il mondo.

La rendita di Harry e Meghan


I duchi del Sussex intanto, hanno ottenuto un plauso da parte della gente comune. Libertà, indipendenza economica e amore. Tutto bello. Ma è pur vero che Harry e Meghan no, non sono e mai saranno gente comune. Intanto il duca di Sussex ha da parte una discreta cifra, ovvero circa 40 milioni di sterline, 13 dei quali sono metà dell'eredità della compianta Diana. Soldi, quelli ricevuti da William ed Harry, che rappresenterebbero l'assegno che la corona avrebbe concesso alla madre dei principi, pur di chiudere il divorzio più celebre della storia della monarchia inglese. Inoltre, i due nipoti, riceverebbero il loro stipendio direttamente da papà Carlo, il quale dapprima avrebbe usato la minaccia economica per redarguire Harry, salvo poi trovarsi nei panni del mediatore. Ad ogni modo, lo stipendio in questione si aggirerebbe sui 3 milioni di sterline per William e un po' di meno per Harry: la discriminante sarebbe il numero di figli del primo (3) contro il numero di figli del secondo (1). Va da sé che all'ombra di questa fuga che ha per protagonista una coppia osannata non più tardi di 2 anni fa, ci sarebbe anche un discreto tornaconto economico. Dapprima la registrazione del marchio Sussex Royal, poi le sirene americane volte soprattutto a Meghan, vero oggetto del contendere. Perché alla faccia della persona, la vera fonte di business è la moglie di Harry. Inutile poi negare l'evidenza delle spese dei duchi del Sussex. Conti alla mano, la coppia avrebbe speso ingenti quantità di denaro in questi ultimi due anni, mentre una delle uscite più consistenti che riguarderebbe la famiglia, manco a dirlo, è la sicurezza, perché alla faccia della rinuncia allo status di senior, Harry, Meghan e Archie sono e saranno sempre parte della Royal Family.

Non c'è miglior notizia di una cattiva notizia


Non tutto è oro ciò che luccica, recita il detto: ma in questo caso potremmo addirittura dire il contrario. Perché questa vicenda, quella di Harry e Meghan, al netto di tutto, è una notizia succosa: ma è anche un fuoco su cui la stampa britannica ha sempre maldestramente soffiato. Eppure non è questa la vera notizia degli ultimi mesi. E' la più glamour, certamente: ma non è la più devastante. Quella più devastante, oscurata dai fuggitivi, è quella che riguarderebbe lo zio di William ed Harry, nonché fratello di Carlo. Ovviamente trattasi del principe Andrea, che - per la cronaca - è al centro di uno scandalo sessuale. Jeffrey Epstein - da sempre molto amico di Andrea - fu arrestato per abusi sessuali e traffico internazionale di bambini: vicenda drammatica in cui sarebbero stati coinvolti oltre 10 000 minorenni. Arrestato nuovamente lo scorso 6 luglio 2019 Epstein morì in carcere presso il Metropolitan Correctional Center di New York in circostanze misteriose il 10 agosto dello stesso anno. Il legame tra i due destò subito l'interesse della stampa e sempre a proposito di stampa, ecco l'intervista chiave di Virginia Giuffre (minorenne ai tempi della torbida vicenda) che ha confermato il ruolo di Andrea all'interno di questa torbida vicenda. Inevitabile poi il passo indietro dello stesso Andrea - ormai al centro dello scandalo - che si vede costretto a rinunciare ad ogni evento pubblico: questo, già dalla fine dello scorso novembre. Una bomba di proporzioni devastanti a Buckingham Palace. Eppure, nel bel mezzo dello scandalo, arriva la notizia di Harry e Meghan. Una notizia glamour, senza alcun dubbio. Ma anche l'unica notizia in grado di oscurare (almeno per il momento) i problemi (veri) che la corona deve ancora affrontare.

Pubblicato 13.01.2020

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Royal Family

Meghan Markle è incinta ma non vuole dirlo alla Regina: le ultime indiscrezioni

rds_community_login

Royal Family

Il principe William compie gli anni: la dolce festa con Kate Middleton ed i figli

rds_community_login

Royal Family

Il principe Harry è il figlio del principe Carlo, oppure no?

rds_community_login

Royal Family

La Regina Elisabetta II: ecco la sua prima videochiamata su "Zoom"

rds_community_login

Royal Family

Archie compie un anno: ecco il video con mamma Meghan Markle

rds_community_login

Royal Family

Lady Diana: in arrivo su Netflix la docuserie che colpirà (e unirà) William ed Harry

rolling
×